SPRING e Transizione 4.0

Il Piano nazionale Transizione 4.0 è l'occasione per tutte le aziende che vogliono cogliere le opportunità legate alla “quarta rivoluzione industriale”.

La Transizione 4.0 scaturisce dalla quarta rivoluzione industriale, il processo che porterà alla produzione industriale del tutto automatizzata e interconnessa. Le nuove tecnologie digitali avranno un impatto profondo nell’ambito di quattro direttrici di sviluppo: la prima riguarda l’utilizzo dei dati, la potenza di calcolo e la connettività, e si declina in big data, open data, Internet of Things, machine-to-machine e cloud computing per la centralizzazione delle informazioni e la loro conservazione. La seconda è quella degli analytics: una volta raccolti i dati, bisogna ricavarne valore. Oggi solo l’1% dei dati raccolti viene utilizzato dalle imprese, che potrebbero invece ottenere vantaggi a partire dal “machine learning”, dalle macchine cioè che perfezionano la loro resa “imparando” dai dati via via raccolti e analizzati. La terza direttrice di sviluppo è l’interazione tra uomo e macchina, che coinvolge le interfacce “touch”, sempre più diffuse, e la realtà aumentata. Infine c’è tutto il settore che si occupa del passaggio dal digitale al “reale” e che comprende la manifattura additiva, la stampa 3D, la robotica, le comunicazioni, le interazioni machine-to-machine e le nuove tecnologie per immagazzinare e utilizzare l’energia in modo mirato, razionalizzando i costi e ottimizzando le prestazioni.

SPRING offre un’amplia gamma di sistemi a bordo macchina conformi e certificati per la TRANSIZIONE 4.0: 3GS, BULLDOZER, BULLDOZER FOUR-D, BOOMERANG, BODY GUARD, TWO-18, TWO-18 VLM, TWO-18 PRM, WATSON-G, SIR LOCK 3, PCS.

Perché Transizione 4.0?

Questi nuovi sistemi sono stati progettati per rispondere ai requisiti della TRANSIZIONE 4.0 sia dal punto di vista tecnologico sia per poter accedere ai benefici fiscali concernenti.

Credito di imposta 50%

Incentivi fiscali 2021

Il Piano Transizione 4.0 è la nuova politica industriale del Governo, che aggiorna il Piano Impresa 4.0 istituito nel 2018 – e sua volta già conosciuto come Piano Industria 4.0 dal 2016 – offrendo un grande supporto alle imprese che investono nell’ammodernamento e digitalizzazione dei processi produttivi.

Grazie all’acquisto di nuove tecnologie all’avanguardia come 3GS, BULLDOZER, FOUR-D, BOOMERANG, BODY GUARD, TWO-18 e TWO-18 PRM, è possibile usufruire per tutto il 2021 del credito d’imposta riconosciuto fino al 50% del costo di qualsiasi macchina nuova acquistata anche in leasing a partire dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2021, o entro giugno 2022 a condizione che entro la data del 31 dicembre 2021 venga versato un acconto pari ad almeno il 20% dell’importo e consegna dei beni nei 6 mesi successivi.

Per pagamenti effettuati dopo il 31 dicembre 2021 e fino al 31 dicembre 2022, o entro giugno 2023 con le medesime condizioni sopra riportate, il credito d’imposta nel 2022 sarà fino al 40%.

Grazie al nuovo piano Transizione 4.0, la prima quota di contributo potrà essere fruita già dall’anno di attestazione dell’interconnessione e non più dall’anno successivo. Inoltre per tutti i crediti d’imposta sui beni strumentali materiali, la fruizione dei crediti è ridotta a 3 anni in luogo dei 5 anni previsti a legislazione vigente.

Piano Transizione 4.0 - Beni Materiali

Tetto di spesa Credito d'imposta 2021 Credito d'imposta 2022
Spese inferiori a 2,5 milioni di euro 50% 40%
Spese superiori a 2,5 milioni di euro e fino a 10 milioni 30% 20%
Spese superiori a 10 milioni di euro e fino a 20 milioni 10% 10%

Perché scegliere SPRING per la vostra Transizione 4.0:

  • Macchina interconnessa con l’intera flotta e con l’industria attraverso dispositivi e sensoristica intelligente, utilizzando reti di connessione di nuova generazione
  • Comunicazione wireless dei dati in modo bidirezionale, archiviati su cloud ed esportabili automaticamente via web services per integrazione su sistema di gestione aziendale del cliente
  • Monitoraggio in tempo reale
  • Ricezione da remoto dei dati di attività dei mezzi e dati di produzione*, sviluppo di commesse di lavoro impostabili dall’ufficio
  • Funzione comando macchina attivabile direttamente da remoto
  • Gestione delle manutenzioni programmate
  • Telediagnosi da remoto grazie al monitoraggio continuo di opportuni set di sensori installati a bordo*
  • Interfaccia operatore semplice ed intuitiva

*Queste funzioni posso differire a seconda del sistema acquistato